Bilancia per neonati

La bilancia per pesare i neonati è stato uno tra i primissimi oggetti che mi sono serviti una volta dimessa e tornata a casa dall’ospedale. 

Infatti, dopo aver partorito, tra le prime decisioni che vanno prese circa i metodi di allattamento è se pesare il bambino ogni volta che mangia o oppure no. Decidere di pesarlo prima e subito dopo la poppata serve per sapere, con una certa sicurezza, quanto latte abbia preso attaccandosi al seno. Non c’è altro modo per capire quanti ml di latte abbia preso. Quindi, per quanto possa sembrare antipatico o stressante, soprattutto i primi giorni, è un metodo molto utile.

Bilancia digitale per neonati Chicco

Al di là di questa necessità, pesare il bambino serve per capire se stia crescendo o no, infatti, quando tutto va bene, i neonati dovrebbero aumentare di circa 150-200 grammi a settimana. Quindi, consiglio vivamente a tutte le neomamme di comprare una bilancia e non farsi trovare impreparate, per monitorare le poppate quotidiane o almeno la crescita settimanale e, quest’ultima cosa, consiglio vivamente di farlo.

Quando sono tornata dall’ospedale non avevo ancora comprato la bilancia, quindi mi misi a cercarla online perché con una bambina così piccola e stanca com’ero non era proprio il caso di andare in giro per negozi. Ho comprato la “Bilancia digitale per seguire la crescita del bambino” della Chicco, con cui mi sono trovata molto bene. Il prezzo non è eccessivo, è leggera e facilmente trasportabile. La cosa principale che preferisco è la memoria nel display: si pesa il bambino, compare il peso e poi quando si torna a pesarlo la volta successiva, una volta acceso, il display della bilancia mostra l’ultimo peso registrato. Questa cosa può sembrare poco utile, ma in realtà è utilissima. Pensate alle poppate notturne, quelle intorno alle 3 o alle 4 di mattina: a quell’ora pesare un bambino, tenere il peso a mente per tutta la poppata per confrontarlo con quello successivo è praticamente impossibile. Siete stanche, assonnate e piene di ormoni che rendono quasi impossibile concentrarsi. Per questo io l’ho trovato e lo trovo ancora comodissimo. Le dimensioni: 610 x 345 x 64 mm sono al limite, quando il bambino andrà verso i 4/5 mesi dovrete stare attente, mentre lo pesate, che non poggi i piedi per terra ma, almeno a me, accadeva raramente, perché a quell’età si raggomitolano ancora parecchio. Se dovesse farlo glielo rimettete sopra la bilancia che registrerà il peso giusto. Poi quando sarà più grande e non ci entrerà, sarà anche arrivato il momento in cui sarà in grado di stare seduto per cui il problema della lunghezza non si porrà e potrete usare la bilancia molto a lungo.

Ho trovato molto comoda anche la possibilità di impostare la tara, così si può pesare il bambino mettendolo sopra un asciugamano o uno scottex. Quando fa freddo poggiarli sulla bilancia di plastica fredda può essere fastidioso. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *